martedì 26 luglio 2011

PIERO DORAZIO "PARAFONIA" ACQUATINTA ORIGINALE

Incisione originale opera di Piero Dorazio, intitolata PARAFONIA, realizzata con la tecnica dell'acquatinta, stampata su carta prodotta dalla Fabbrica Magnani di Pescia, firmata e datata a matita, edita, nel 1986, da Renzo Romeo a Roma, dimensioni dell'illustrazione base 49,5 x altezza 33 cm, dimensioni del foglio, 70 x 50 cm, tiratura 60 esemplari in numerazione araba + 12 prove d'autore ( referenza Simongini 258 )





L'acquatinta è una tecnica di incisione indiretta, è caratterizza da una stampa, dove uno stesso colore si presenta con toni di chiaro e scuro, con effetti vellutati e toni sfumati, con un risultato finale che può ricordare l'acquerello; questo esito è permesso dalla granulazione della lastra.
La granulazione della lastra, in rame o in zinco, avviene per mezzo di granelli di bitume o pece greca, la colofonia. Scaldando la lastra, questi granelli, setacciati sulla lastra, si fondono e si uniscono al metallo della matrice, formando una preparazione compatta. La matrice viene posta sotto l'azione dell'acido, quest'ultimo penetrando fra gli interstizi posti fra i granelli, corrode il metallo, generando delle aree di intensità e forma, con diversa ruvidità, la cui inchiostratura e stampa darà forma al soggetto dell'incisione. E' una tecnica, nella maggior parte dei casi, usata per realizzare dei fondi omogenei, tecnicamente simile all'acquaforte, tanto che le due tecniche possono essere complementari.
Questa tecnica era apprezzata e diffusa nel settecento e nella prima metà dell'ottocento, trova nei fogli del pittore e incisore francese Jean Baptiste Le Prince un primo esponente di qualità, a lui seguirono, in Francia, le opere di due artisti francesi, Louis Philibert Debocourt e Jean Jazet, a questi si unì lo spagnolo Francisco Goya. Alla fine dell'ottocento, gli impressioni Edgard Degas e Camille Pissarro, furono autori di incisioni dove l'acquatinta era abbinata ad altri metodi d'incisione. Andrè Masson, Picasso e George Rouault furono fra gli artisti moderni che maggiormente usarono questa tecnica.






IN ACCORDO CON LA LEGGE 22/04/1944 NUMERO 633, CONSOLIDATA NEL 2008, SULLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE, L’INTERO CONTENUTO DI TESTI, IMMAGINI E SUONI PUBBLICATO IN http://maremagnumeu.blogspot.com/ E’ PROPRIETA’ PRIVATA, SALVO QUANDO DIVERSAMENTE SPECIFICATO. NE SONO STRETTAMENTE PROIBITI, LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, E QUALUNQUE ALTRO USO SENZA ESPLICITA AUTORIZZAZIONE. OGNI ABUSO SARA’ PERSEGUITO A NORMA DELLE LEGGI VIGENTI.

Nessun commento:

Posta un commento